Trattamento conservativo del legno

  • novembre 8, 2013
800 598 Le navi antiche di Pisa

Il restauro del legno

Lo scavo ha permesso di ritrovare una grande quantità di oggetti di legno, oltre ai relitti delle navi, che si sono conservati perché completamente imbevuti d’acqua. Le operazioni di restauro prevedono l’eliminazione dell’acqua, ma evitando che il legno si ritiri, si fessuri o si distorca. La conservazione prevede la sostituzione dell’acqua con sostanze che, riempiendo le microcavità, consentano al legno di stabilizzarsi durante l’essiccazione.

La tecnica del restauro del legno archeologico bagnato e fortemente degradato prevede l’impregnazione con soluzioni acquose o in solventi organici di sostanze naturali, come  alcuni zuccheri o la colofonia (resina vegetale), o di sintesi, come i polietilenglicoli (PEG) o la Kauramina® (resina melamminica). Il restauro prevede una fase di impregnazione a cui ne segue una di essiccazione in condizioni controllate (mediante impianti climatici).

Nel Centro di Restauro i trattamenti prevedono, dopo la fase di diagnostica, la desalinizzazione, l’utilizzo di soluzioni PEG, di colofonia o di Kauramina®; questi trattamenti vengono effettuati anche su legni di grandi dimensioni. L’asciugatura avviene in ambienti controllati o con liofilizzatore. Anche in questo caso la finitura è a cera, microcristallina, sia per finalità estetiche che per stabilizzare il legno rispetto alle variazioni di umidità dell’ambiente esterno.

[portfolio_slideshow id=20]

Restoring wood

The excavation unearthed a large quantity of wooden objects, in addition to the shipwrecks, which had been preserved since they had been completely soaked in water. Restoration work involves removing the water while making sure that the wood does not shrink, split or twist. Preservation involves replacing the water with substances that, by filling the micro cavities, allow the wood to stabilize itself as it dries.

The restoration technique of archaeological wet and extremely decayed wood involves impregnating it with aqueous solutions or in organic solvents of natural substances, such as certain sugars or rosin (a plant resin), or synthesis, such as polyethylene glycol (PEG) or Kauramin® (melamine resin). The restoration involves an impregnation stage, followed by a drying stage in controlled conditions (using climatic systems).

At the Restoration Centre, treatments involve—after the diagnostic stage—desalinization, the use of PEG solutions, rosin or Kauramin®. These treatments are also used on wood of large dimensions. Drying takes place in controlled environments or with a vacuum freeze dryer. In this instance, too, the restoration concludes with a microcrystalline wax finish both for aesthetic reasons and in order to stabilize the wood as regards the changes in humidity in the external environment.